Facebook Twitter
Le rubriche

I film e gli spettacoli

Bing e le storie degli animali
Solo il 30 settembre, 1, 2 e 3 ottobre i più piccoli potranno vedere al cinema alcuni episodi di Bing, la serie dedicata ai bambini in età prescolare.
Filo conduttore sono gli animali: nei vari episodi, Bing e Flop faranno amicizia e conoscenza con tanti animali, dal cane Raggio di Sole allora Ranocchia, e grazie ad una serie di giochi interattivi si divertiranno a scoprirne le caratteristiche e ad avvicinarsi a loro in tutta sicurezza. Al termine di ogni episodio, un breve riassunto abituerà i più piccoli anche a concentrarsi sulle parti più importanti del racconto. E il linguaggio particolarmente adatto a loro li accompagnerà anche attraverso questa nuova esperienza.
“Bing e le storie degli animali” è distribuito nei cinema italiani da Nexo Digital in collaborazione con il media partner MYmovies.it.

Oasis Knebworth 1996
Sono stati certamente una delle band con maggior seguito di qualche anno fa, indipendentemente dalle notizie di cronaca che hanno poi visto i due fratelli Gallagher al centro degli scandali degli ultimi anni ma che non ne hanno scalfito la fama.
Il 10 e 11 agosto 1996, quando erano ancora uniti, sono stati protagonisti di due grandi concerti a Knebworth Park, nell'Hertfordshire, che hanno visto la presenza di ben 250.000 fans.
Oasis Knebworth 1996 è la storia del rapporto speciale tra gli Oasis e i loro fan, raccontato attraverso gli occhi degli spettatori che vi hanno preso parte e ricostruito grazie a materiali d'archivio e filmati di backstage, interviste aggiuntive alla band e agli organizzatori del concerto.
I fan ma non solo loro potranno rivivere virtualmente questi grandi concerti al cinema, il 27, 28 e 29 settembre grazie al film prodotto da Black Dog Films, con Noel Gallagher e Liam Gallagher come produttori esecutivi.
Oasis Knebworth è finanziato e distribuito da Sony Music Entertainment e distribuito nelle sale italiane da Nexo Digital (elenco delle sale su www.nexodigital.it e www.oasisknebworth1996.com).

Le vie del Cinema
Dal 22 al 30 settembre sarà possibile assistere in 16 sale cinematografiche milanesi a “Le vie del cinema 2021”: 37 film in anteprima e in versione originale sottotitolata provenienti dalla Settantottesima Mostra di Venezia, dal Settantaquattresimo Locarno Film Festival e dal Settantaquattresimo Festival di Cannes. Ben 9 giorni di proiezioni con approfondimenti alla presenza di giornalisti e critici, incontri con ospiti internazionali e con attori e registi.
Gli spettatori potranno acquistare su lombardiaspettacolo.com cinecard da sei e 12 ingressi in prevendita oppure i singoli biglietti.
Per maggiori informazioni e aggiornamenti consultare il sito www.lombardiaspettacolo.com

Paw Patrol
Non è semplicemente un collage degli episodi trasmessi alla televisione, il film di Paw Patrol, la pattuglia dei cuccioli coraggiosi, ha ormai la dignità di un vero film di animazione.
Ai sei supercuccioli questa volta si aggiunge un settimo personaggio, una deliziosa cucciolotta di bassotto di nome Liberty, piena di buona volontà.
Questa volta la Pattuglia deve difendere la città dal rieletto sindaco Humdinger, un losco personaggio che ovviamente odia i cani e adora i gattini ma che, soprattutto, accecato dall'ambizione, ritiene che anche gli elementi naturali debbano essere a sua completa disposizione. Ovviamente la natura si ribella, ma anche la tecnologia e per fortuna ad Adventure City arrivano in salvataggio i cuccioli. Ecologia, autostima e compattezza nell’amicizia sono i messaggi che vengono veicolati fino ad arrivare al gran finale per la gioia di tutti i bambini presenti in sala!
Con la regia di Cal Brunker Paw Patrol arriverà nelle sale italiane il 23 settembre.

Supernova
Numerosi i temi affrontati con estrema delicatezza ma grande profondità in “Supernova”: dalla tragedia della demenza precoce affrontata sia da chi ne è affetto sia da chi gli sta vicino, alla scelta di porre volontariamente fine alla propria vita, alla profondità dell'amore che quando è vero non conosce differenze di sesso o di età.
Sam, interpretato da un grandissimo Colin Firth, e Tusker, un altrettanto grandissimo Stanley Tucci, viaggiano su un camper per l'Inghilterra, sapendo che probabilmente sarà l'ultimo viaggio che potranno fare insieme, andando quindi a rivedere i luoghi che hanno visto la nascita del loro amore e gli amici che l'hanno sostenuto: Tusker, infatti, è affetto da demenza precoce e ogni giorno che passa la sua situazione diventa sempre più difficile.
La contrapposizione anche fisica tra i due (possente Colin e quasi minuscolo Stanley) scompare quasi in tanti piccoli gesti che i due si scambiano, in tanti momenti di tenerezza e di reciproche attenzioni. Ma forse questa contrapposizione in fondo non esiste, nessuno dei due è più forte dell'altro, ma ognuno trae la propria forza dell'altro. E ognuno ha il diritto di scegliere come vivere il proprio dolore.
Uno di quei film da cui, in fondo, non si esce angosciati ma anzi fortificati dalla certezza che c'è qualcosa di più, oltre alla banalità della vita: in fondo la Supernova è una stella luminosissima che nasce dalla morte di una stella.
Con la regia di Harry MacQueen e distribuito da Lucky Red, Supernova sarà nelle sale italiane a partire dal 16 settembre.

Il matrimonio di Rosa
Soprattutto alle donne è spesso richiesto di essere sempre disponibili, sempre a disposizione degli altri, dimenticando sé stesse e le proprie esigenze. Quando, poi, la donna in questione non è ufficialmente sposata, si considera ancora più suo dovere che sia a disposizione di tutto il resto della famiglia.
Ma forse giunge un momento della vita in cui si può decidere di prendere in mano il proprio destino e occuparsi anche di sé stessi.
Rosa, costumista, dedica tutte le sue energie al lavoro, dove viene considerata quasi un oggetto, sempre disponibile. È sola, la figlia e andata a vivere a Manchester e ha due gemelli che la assorbono completamente, tanto da non dedicarle neppure qualche minuto al telefono. Il fratello, che si sta separando dalla moglie, fa affidamento su di lei praticamente tutte le sere per accudire i due figli. L'amica, prima di andare in vacanza, le affida il gatto.
Rosa è sempre a disposizione di tutti, corre qua e là senza ricevere nulla in cambio, ma quando il padre vedovo decide, autonomamente, di trasferirsi a vivere da lei, togliendole anche l’ultimo piccolo spazio di libertà, la donna capisce di aver raggiunto il punto di non ritorno. Ed è così che abbandono tutti e se ne va a Benicassim, dove c'è ancora il vecchio negozio ormai chiuso della madre che faceva la sarta e che decide di riaprire. Per farlo, però, deve prendere una decisione dirompente: convoca tutta la famiglia e comunica loro che si sposa ma non con un uomo qualunque, cui dovrebbe inevitabilmente dedicarsi, ma con sé stessa.
Ovviamente la sua decisione è destabilizzante per tutti, ma incredibilmente alla fine riuscirà a convincere i familiari e, durante una pseudo cerimonia in riva al mare, simbolo di libertà, riuscirà a promettere a sé stessa di rispettarsi ed amarsi, cosa che non ha mai fatto fino a quel momento. Forse, potrebbe essere interessante seguire il suo esempio per molte, troppe donne in tutto il mondo…
Candela Peña, con la sua aria un po’ da massaia trascurata, è una magnifica Rosa ma anche i personaggi di contorno, sotto la regia di Icìar Bollaìn, rendono viva questa vicenda surreale su cui vale la pena di riflettere.
Distribuito da Officine Ubu, Il matrimonio di Rosa sarà nelle sale italiane a partire dal 16 settembre.

Ancora più bello
Prosegue la saga di Marta (Ludovica Francesconi), la ragazza che avevamo lasciato 12 mesi fa affetta da una rara malattia ai polmoni ma non per questo meno brillante, attiva e piena di gioia di vivere.
Insieme ai due inseparabili amici con cui vive, Federica (Gaja Masciale) e Jacopo (Jozef Gjura), dopo essersi lasciata o meglio come lei continua a sostenere, dopo aver lasciato il bellissimo Arturo con cui aveva avuto una grande storia d'amore nel film precedente (“Sul più bello”) eccola affrontare una nuova avventura con Gabriele (Giancarlo Commare) un giovane disegnatore con cui trova da subito una grande intesa.
La storia d'amore tra i due non è però destinata a durare ma, forse, avrà nuovi sviluppi nella terza “puntata” già preannunciata al termine di questo film.
Con la regia di Claudio Norza e distribuito da Eagle Pictures, “Ancora più bello” sarà nelle sale italiane a partire dal 16 settembre.

Il giro del mondo in 80 giorni
Molto liberamente tratto dall’omonimo romanzo di Jules Verne, questo Giro del Mondo vede come protagonisti una divertente scimmietta curiosa, ovviamente di nome Passepartout, e un'improbabile rana truffatrice, Phileas Frog.
Passepartout vive in un paesino già di per sé isolato dal mondo, sotto l'ala fin troppo protettrice della madre. Phileas, invece, figlio di un grande viaggiatore che è sempre stato l’idolo di Passepartout, ribellatosi al padre, gira per il mondo cercando di truffare tutti coloro che gli capitano sotto le zampe. Nel piccolo paesino i due vengono coinvolti nella scommessa e sono costretti a partire dopo che nella banca locale sono state svaligiate tutte le cassette e, ovviamente, del fattaccio è accusato Phileas. I due iniziano quindi il loro giro del mondo affrontando mille avventure, inseguiti della grossa poliziotta del paese. Ma le sorprese non finiscono più qui…  Tra gags e riferimenti all’originale, che gli adulti non tarderanno a cogliere (cercando però di non fare paragoni con il famoso film che aveva visto come protagonista perfetto David Niven), molto divertente sia per i grandi sia per i piccoli, “Il giro del mondo in 80 giorni” girato da Samuel Tourneux e distribuito da Notorius Pictures, sarà nelle sale italiane a partire dal 9 settembre.