Facebook Twitter
Le rubriche

Gli appuntamenti

Scoprire la Corea
Dal 28 maggio al 1° giugno a Milano sarà possibile scoprire un paese lontano ma estremamente affascinante: la Corea, o meglio il “Paese del Calmo Mattino”.
Numerosissime le manifestazioni in programma, tutte gratuite, organizzate dall’Ambasciata Coreana e dal Consolato Generale della Repubblica di Corea a Milano, in collaborazione con il Comune di Milano e dirette dall’Istituto Culturale Coreano.
La settimana si apre con un convegno politico sulle relazioni tra le due Coree a Palazzo Clerici, in Via Clerici 5, cui parteciperà tra gli altri l’Ambasciatore della Repubblica di Corea.
Martedì e mercoledì al Teatro Burri al Parco Sempione scenderanno in campo numerose maestranze dell’artigianato, artisti e atleti coreani. Si potrà partecipare, tra gli altri, al K-Beauty, per conoscere il make up Coreano, al K-Paper, con giornate dedicate alla carta coreana Hanji con laboratori per creare ventagli tradizionali e al K-Food, per conoscere il cibo e la cultura culinaria della Corea attraverso mostre e degustazioni.
Sempre al teatro Burri martedì dalle 18,30 si potrà assistere a una dimostrazione di Taekwondo: dapprima si esibiranno le principali Associazioni Sportive della Regione Lombardia, poi gli atleti del World Taekwondo si esibiranno in uno spettacolo intitolato ‘La Mattina dell’Oriente” mentre mercoledì danze tradizionali e moda si uniranno a partire dalle 20 per 30 minuti circa con i musicisti della compagnia ‘Doodulsori’ con la percussione di strumenti tradizionali coreani e alle 20.30 andranno in scena le ballerine della compagnia ‘Do dance’, che mostreranno la dinamicità della danza tradizionale coreana.
Mercoledì 30 e giovedì 31 maggio alle ore 21.00 presso il Teatro No’hma in Via Orcagna 2 sarà la volta del The “Drawing Show”, il primo tentativo di portare l'arte sul palcoscenico, lanciando un nuovo mondo di performance artistiche. Il pubblico sarà “inghiottito” in straordinarie sessioni di disegno dal vivo. Ingresso gratuito, con prenotazione al sito www.nohma.org, telefonando allo 02 4548 5085/ 02 2668 8369 o tramite e-mail a: nohma@nohma.it
Dal 1° all’11 giugno, dal lunedì al venerdì, dalle 9 alle 12 e dalle 14 alle 18, presso il Consolato Generale della Repubblica Di Corea in Piazza Cavour 3 si potrà visitare la Mostra di calligrafia coreana dal titolo “Arte calligrafica, Danza del pennello ed Eco dell'inchiostro che risuona”.
La settimana si concluderà venerdì 1° giugno alle ore 19.00 allo Spazio Oberdan in Piazza Oberdan, con la proiezione del film coreano "A Taxi Driver" (2017), sottotitolato in italiano. L’ingresso è gratuito fino a esaurimento posti.

Festa del BIO italiano
Dopo il successo dell’edizione 2017, ritorna la “Festa del BIO”: una manifestazione volta a promuovere la conoscenza e il consumo dei prodotti biologici nel rispetto dell’ambiente, dell’uomo e della biodiversità, organizzata da FederBio in cinque grandi città italiane, da  maggio a settembre 2018.
Cominciata a Milano, in Via dei Mercanti lo scorso 12 maggio, la Festa del BIO si sposterà, nell’ordine, a Torino (il 26 maggio), Roma (il 9 giugno), Verona (il 23 giugno) per chiudere poi a Bologna (l’8 settembre).
Per maggiori informazioni è possibile consultare www.festadelbio.it.

La stazione delle Muse
A partire da domenica 3 giugno 2018, durante la Giornata Nazionale dei Piccoli Musei, il MAiO - ovvero il Museo dell’Arte in Ostaggio e delle grafiche visionarie di Cassina de’ Pecchi, alle porte di Milano - presenta “La Stazione delle Muse”: uno speciale allestimento interattivo che metterà a disposizione del pubblico installazioni di realtà virtuale e un videogioco, entrambi volti a promuovere la conoscenza delle opere trafugate dai nazisti e ancora oggi “prigioniere di guerra”. Si tratta di un progetto biennale rivolto per lo più ai giovani di età compresa fra i diciotto e i venticinque anni, ma ovviamente interessante per un pubblico di tutte le età.
Per conoscere nei dettagli il programma della giornata inaugurale è necessario consultare il sito http://www.cassinadepecchi.gov.it/il_torrione.htm; mentre per tutte le altre informazioni e per prenotare gli ingressi è possibile consultare museomaio.cassinadepecchi@gmail.com.

Festival della Valle D’Itria – 44° edizione
Martina Franca, 13 luglio-4 agosto 2018
Il Festival della Valle D’Itria, giunto alla sua 44° edizione, è un prestigioso evento musicale e culturale che dà lustro alla Puglia per il ricco calendario di eventi e per il lavoro di ricerca di tanti talenti musicali di fama internazionale.
Questa 44° edizione, che si svolgerà come sempre a Martina Franca, raffinata città barocca in provincia di Taranto, si intitola “Eclissi d’amore” e presenta un cartellone con circa 30 appuntamenti, firmato dal Direttore artistico Alberto Triola e dal Direttore musicale Fabio Luisi, affiancati dal Presidente Franco Punzi.
Attraverso le opere vengono percorsi quattro secoli di teatro musicale partendo dalla tradizione del belcanto italiano, che risale secondo Rodolfo Celletti al recitar cantando monteverdiano, fino al primo quarto del XIX secolo per inoltrarsi poi su temi divergenti tra loro e dallo spirito delle origini del melodramma.
Il titolo barocco “Eclissi d’amore” sta ad indicare come l’amore, il più idealizzato dei sentimenti umani, passi dai languori delle più belle emozioni al freddo delle disillusioni e al dramma delle lacerazioni più cupe della psiche umana.
Gli eventi del Festival ruotano intorno alla figura di Gioachino Rossini (1868/2018) nel 150° anniversario della morte.
Ad inaugurare la rassegna sarà “Giulietta e Romeo”, opera del compositore marchigiano Nicola Vaccaj, che ottenne grande successo alla prima rappresentazione milanese nel 1825. Lo spettacolo è affidato ad un team di giovani artisti appartenenti all’Orchestra dell’Accademia del Teatro alla Scala.
Sono nel programma un’opera di Handel (Rinaldo) e una di Scarlatti (Il trionfo dell’Onore) entrambe datate al 1718. Quest’ultima sarà rappresentata nella splendida cornice della Masseria Palesi, nell’ambito della sezione denominata “Opera in Masseria”.
Tale sezione del cartellone, resa attiva anche quest’anno, è considerata sede ideale per la rappresentazione di opere comiche della grande scuola pugliese napoletana.
Il ciclo Novecento e oltre propone una serie di concerti che spaziano tra lavori di Rossini raramente ascoltati e la musica del Novecento.
Tra i complessi impegnati si registra il debutto a Martina Franca de La Scintilla di Zurigo,  dell’Orchestra Accademia del Teatro alla Scala, e il ritorno dell’Orchestra della ICO di Taranto e del Coro del Teatro Municipale di Piacenza diretto da Corrado Casati.
La brochure del programma del 44° Festival porta in copertina una illustrazione della giovane Francesca Cosanti di Martina Franca, collaboratrice con la Fondazione Paolo Grassi.
Per informazioni: info@festivaldellavalleditria
(GTV)       

Primavera Slow nel Parco del Delta del Po
dal 17 marzo al 24 giugno
Evento Clou dal 28 aprile-1 maggio, IX edizione
della  Fiera Internazionale del Birdwatching

E’ veramente un gioco di intense emozioni fare un viaggio nel Parco del Delta del Po. I luoghi nelle loro diverse sfaccettature sono decisamente magici, ci si trova immersi in un paradiso naturale ricco di scenari incantevoli. Di prima mattina la lieve bruma che avvolge ogni cosa dà la sensazione di vivere in un mondo sospeso. Con l’aprirsi del giorno ci si trova circondati sia da un’esplosione di colori che vanno dai verdi delle zone erbose ai cupi azzurri delle zone lagunari che dai fermenti di vita legati alla numerosa varietà di fauna acquatica e ai coreografici voli dei tanti fenicotteri rosa.
La manifestazione Primavera Slow organizzata dal Gruppo di Azione Locale Delta 2000, con l’appoggio di numerosi Enti, presenta nell’arco di 14 settimane una numerosa serie di eventi in grado di soddisfare tutte le esigenze degli amanti del birdwatching e del turismo naturalistico.
Per gli amanti della fotografia naturalistica non c’è che l’imbarazzo della scelta nello scovare angoli pieni di poesia, riprendere gli antichi casoni di pesca che sorgono sulle acque tranquille, cogliere tante varietà di uccelli in volo o appollaiati presso i loro nidi.
Sono numerose anche le escursioni programmate. E’ particolarmente emozionante quella al Vecchio Faro di Gorino ove a bordo di una piccola imbarcazione  che si inoltra tra i folti canneti a ridosso del Faro i visitatori vengono a contatto con luoghi che sono paradiso di uccelli acquatici. L’escursione - In trenino con gli artisti - oltre a portare i turisti alla scoperta della Salina di Comacchio li conduce anche a conoscere i tanti artisti si trovano lungo il percorso per interpretare la elegiaca bellezza dei luoghi.    
Si può vivere anche l’emozione di aggirarsi in bicicletta tra gli stretti e verdi sentieri o fare nelle località più interessanti del Parco delle escursioni a cavallo sui docili e mansueti cavalli di razza delta.  
Nel corso di Primavera Slow é evento di punta dal 28 aprile al I maggio la IX edizione della Fiera Internazionale del Birdwatching e del Turismo naturalistico a Comacchio. Tale evento, che si svolge all’interno del Villaggio espositivo di 5000 mq e che ospita oltre 100 espositori, ha contribuito negli anni a valorizzare l’immagine del Delta  del Po come destinazione d’eccellenza per il turismo naturalistico e a lanciare Comacchio come città del birdwatching, riconoscimento ricevuto da LIPU nel 2014.
Numerosi anche gli eventi collaterali alla fiera come workshop, incontri, mostre ed escursioni adatte a tutta la famiglia,.
Il programma completo degli eventi è sul sito www.primaveraslow.it
Per ulteriori informazioni telefonare a Delta 2000: 0533.57693/4
(G.T.V.)